La copertina dell’Elenco Sì! 2013-2014 di Pesaro Urbino e provincia apre di fatto le celebrazioni ufficiali del 500° anniversario della morte di Donato Bramante.

 La copertina dell’Elenco Sì! 2013-2014 di Pesaro Urbino e provincia, edito da Pagine Sì! SpA, apre di fatto le celebrazioni ufficiali del 500° anniversario della morte di Donato Bramante, l’uomo simbolo del Rinascimento italiano. personalità di maggior rilievo nel passaggio tra il XV ed il XVI secolo. La presentazione dell’elenco telefonico distribuito gratuitamente ai cittadini è stata effettuata nella sede della Provincia di Pesaro Urbino. Sauro Pellerucci, presidente di Pagine Sì! SpA ha sottolineato ” il ruolo e l’importanza della cultura, valori nei quali l’azienda crede fortemente, augurandosi poi che il territorio possa trarre benefici dall’iniziativa volta asensibilizzare l’opinione pubblica sull’opera di un’artista le cui realizzazioni sono patrimonio dell’umanità. ” Il Presidente della Provincia, Matteo Ricci, ha evidenziato come ” Elenco Sì! svolga un grande servizio alla comunità, valorizzando il territorio e la sua storia, ricordando inoltre un artista che, insieme ad altri, è nella memoria collettiva dell’intero Paese “. 

Giorgio Cancellieri, Sindaco di Fermignano, città natale di Donato Bramante, oltre a ringraziare Pagine Sì! SpA per aver dedicato la copertina ad un personaggio di chiara fama permettendo all’intera popolazione di ricordare l’evento, ha citato il calendario di massima delle celebrazioni in programma in occasione del 500° anniversario della nascita del grande architetto.  Amerigo Varotti, direttore della Confcommercio di Pesaro Urbino nonchè Vicepresidente della Camera di Commercio ha tenuto ad evidenziare come ” la promozione di un grandissimo personaggio attraverso un elenco telefonico sia un ottimo mezzo per lo sviluppo del territorio, aumentandone anche l’attenzione a livello turistico “. La figura di Donato Bramante, il genio che rappresenta la storia del rinascimento italiano, le considerazioni sul personaggio che insieme a Giulio II fu il  vero ideatore della Basilica di San Pietro sono state alcune delle interessanti considerazioni di Daniela Renzi, ricercatrice storica e grande studiosa dell’artista marchigiano.  L’ultimo intervento, pieno di passione e di riferimenti alla vita del Bramante, è stato quello di Giulio Finocchi, proprietario dell’incisione del 1700 da cui è stata tratta la copertina di Elenco Sì! 2013-2014 di Pesaro Urbino e provincia,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *