Il Teatro come non lo avete mai visto – ed è vero: interattivo, social, virale

Il Teatro come non lo avete mai vistoquesto è il nome della prima rassegna italiana di teatro interattivo che il15 dicembre, il 12 gennaio, il 23 febbraio, il 13 aprile, il 25 maggio vedrà al Teatro dell’Orologio di Roma, pubblico, allievi d’eccellenza e ospiti internazionali incontrarsi per dare vita a dei veri e propri eventi unici.
 .
Prodotta da La SITI – Scuola Internazionale di Teatro all’Improvviso, la rassegna ospita spettacolicompletamente interattivi che coinvolgono il pubblico, fin da quando appare la pubblicità dello spettacolo: creando campagne pubblicitarie teaser, inserendo indizi nelle locandine, lasciando al pubblico che vuole giocare, moltissime possibilità di divertirsi dal lancio del progetto, alla sua messa in scena nella quale sono chiamati a partecipare in prima persona. Un gioco unico, irripetibile e imperdibile.
Usando con perizia l’improvvisazione teatrale come strumento narrativo, per interagire con il pubblico nella creazione di show che omaggiano anche grandi artisti e maestri dello spettacolo da Tarantino a Walt Disney a Hitchcock, i singoli spettacoli vengono creati, provati, realizzati di mese in mese, promossi con campagne innovative e portate in scena un’unica volta, interagendo con gli spettatori stessi: una delle più antiche tecniche di messa in scena (l’improvvisazione teatrale), servita dal più innovativo dei sistemi produttivi.
Il tutto, arricchito dalla presenza di attori nazionali e internazionali di grande successo e guidato da due giovanissime artiste, attrici e creative (classe 1990) che negli ultimi anni si sono fatte conoscere sulla scena italiana teatrale e web. Esattamente in quest’ordine, perchè il paradosso è proprio qui: Giorgia Mazzuccato e MariaBeatrice Alonzi, a differenza di ciò che ci ha insegnato la recente storia, non sono fenomeni del web prestati al teatro, bensì il contrario. Sono attrici e autrici “fatte” che hanno fatto dei social un modo per comunicare e rafforzare il teatro stesso.
Giorgia Mazzucato, classe ’90, attrice, autrice e regista; allieva, fra gli altri, di Dario Fo, Franca Rame, MarcoBaliani. Arrivata da poco nella capitale, si sta velocemente facendo sentire: finalista al Roma Fringe Festival2015, vincitrice del Premio Off nel 2016, del Gran Premio dello Spirito e del premio per il Miglior Spettacolo del Teatro a l’Avogaria di Venezia, è ora fondatrice di SITI insieme a Maria Beatrice Alonzi (già viste insieme in successi web e televisivi come Sesso&Calcio).
Propriograzie all’esperienza nella comunicazione multimediale di MariaBeatrice Alonzi (creatrice di fenomeni media come Estetista Cinica e i Live di Periscope), SITI sforna con i suoi allievi e con i suoi attori un virale dopo l’altro; fra gli ultimi, la campagna contro l’auto-giudizio #ballarecomeuncretino in collaborazione con la National Gallery di Londra e la Mappa dei Teatri Metropolitana promossa dall’ufficio comunicazione del Comune di Roma e Roma Capitale.
Il Teatro come non lo avete mai visto al Teatro dell’Orologio: dopo i successi e i sold-out di Login, in cui il pubblico ha inventato e eliminato personaggi-profili da vedere sul palco (ospite speciale una star internazionale del calibro di Patti Stiles) e Claustrophobia, omaggio al Maestro Pirandello con una pièce intensa e drammatica in cui gli spettatori hanno deciso segreti e dolori dei tre personaggi viventi la scena, il prossimo appuntamento il 15 dicembre sarà con “8”(otto): uno spettacolo temerario in cui ciascuno degli otto attori in scena, chiederà al pubblico divertenti e improbabili informazioni per creare un’unica, inaspettata, irripetibile storia.
 
Non avete anche voi sempre desiderato 8 minuti di celebrità?
Noi vi daremo ben di più: uno spettacolo intero creato sulle vostre parole.
Godrete di una storia personalizzata, fatta solo per voi, irripetibile, unica.
Regia di Giorgia Mazzucato
con Marco Allegretti, Maria Beatrice Alonzi, Paolo Berini, Simone Congedo, Valerio Flamini, Sara Fraietta, Maria Teresa Robusto, Mauro Vottari.
Appuntamento al Teatro dell’Orologio, il 15 dicembre, il 12 gennaio, il 23 febbraio, il 13 aprile, il 25 maggio con Il Teatro come non lo avete mai visto.
Biglietto 12 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *