Conto alla rovescia per la nona edizione del Festival Federico Cesi Musica Urbis

 

È partito il conto alla rovescia per la nona edizione del Festival Federico Cesi Musica Urbis, kermesse di musica classica organizzata dall’associazione culturale musicale Fabrica Harmonica che dal 12 al 28 agosto proporrà 30 concerti tra Bevagna, Spello e Trevi, ospitando artisti di livello internazionale e giovani promettenti a cui è dedicata la serie FH Giovani.

Gli appuntamenti del primo weekend. La prima parte del ‘Main festival’ è dedicata al repertorio tardo romantico. Si inizia, infatti, venerdì 12 agosto alle 21.30 al teatro Torti di Bevagna con la musica sinfonica russa di fine ‘800 e primo ‘900. Sarà l’Orchestra internazionale di Roma, un progetto di formazione orchestrale giovanile del festival diretta dal maestro Antonio Pantaneschi, a eseguire ‘Quadri da un’esposizione’ di Modest Petrovič Musorgskij e Maurice Ravel e la ‘Shéhérazade’ di Nikolaj Rimskij-Korsakov.

A Spello. L’evento proseguirà con la rielaborazione di celebri arie d’opera sabato 13 agosto a Spello, altro borgo simbolo della manifestazione. Alle 21.30 nella chiesa di Sant’Andrea il Quintetto di fiati dell’Opera di Roma eseguirà ‘Opera ensemble!’ con musiche di Farkas, Milhaud, Verdi, Rota e Rossini. Domenica 14, alle 21.30, si torna, invece, al teatro Torti con le più trascinanti sonorità etniche e popolari della tradizione ‘Klezmer’ e ‘Balcanica’. A eseguire il concerto ‘Klezmer Time’ la ‘The Billi Brass band’ diretta da Massimo Bartoletti, anche tromba solista.

La serie dedicata ai giovani talenti. Accanto ai concerti del ‘Main festival’, nelle tre giornate, sono in programma alle 18 nella chiesa di Santa Maria Laurentia a Bevagna anche quelli della serie FH Giovani a ingresso gratuito. Un progetto ormai consolidato di ricerca e individuazione di nuovi talenti della musica classica inseriti all’interno della programmazione del Festival Federico Cesi.