Carlo Cola ad Arte al Monte Vernice con l’artista sabato 5 novembre alle 11

 

Sabato 5 novembre alle 11 inaugurerà presso la sale espositive di Arte al Monte (a Forlì, in corso Garibaldi, 37) un’originale antologica di Carlo Cola dedicata al tema degli spazi d’artista. Interni delle case di musicisti come Puccini, scrittori come Calvino, poeti come la Dickinson ma anche studiosi come Jung e Freud vengono riletti e ricreati dal pittore cesenate attraverso una cromia – come ha scritto Silvia Evangelisti – “calda e particolarissima”.

“I suoi quadri – scrive ancora la studiosa – ci raccontano della fascinazione che su di lui (e su di noi) esercita il dipingere, occhio spalancato sulle cose del mondo, che l’artista vuole conoscere nel loro profondo silenzio, nella “normalità” della vita che scorre, usando, come unico strumento, il colore, un colore pastoso e intriso di luce, dalle tonalità insolite e dalle cromie forti e vitali di viola, lilla, arancione, giallo squillante, verde, turchese, azzurro. I quadri di Cola non sono mai abitati, eppure – ne siamo certi – qualcuno abita quelle stanze, quelle case, quegli atelier; qualcuno sale e scende quelle scale, apre quelle finestre. Si assiste alla scena del dipinto come ad una rappresentazione teatrale che sta per iniziare, ed il pittore sembra evocare quel lieve stato di inquietudine, di attesa, che si vive nel breve tempo in cui, alzato il sipario, il palco è pronto a ricevere gli attori che ancora non sono entrati in scena: tutto è silenzioso e fermo, in attesa dell’azione”.

La mostra rimarrà aperta, ad ingresso gratuito, fino al 4 dicembre, dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19 e nei week end dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Alla mostra sono inoltre collegati 4 diversi eventi a cura dell’ass. Regnoli 41, ovvero due visite guidate a case di artisti (quella stessa di Carlo Cola il 12 novembre e quella di Franco Stanghellini il 19 novembre) e due concerti per chitarra solista giovedì 24 novembre alle 21 (con Mattia Masini) e martedì 29 novembre sempre alle 21 (con Paolo Santoro), oltre al concerto che seguirà la vernice, alle 17 di sabato stesso, con Ciuma dei Bevano Est.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *