” Amedeo Modigliani e ses amis ” a Palazzo Blu a Pisa fino al 15 febbraio 2015

Dopo il grande successo delle mostre dedicate a Chagall, Miró, Picasso, Kandinsky e Warhol, dal 3 ottobre al 15 febbraio Palazzo Blu apre le sue porte alla figura emblematica di Amedeo Modigliani, considerato uno dei più affascinanti artisti del XX secolo. Dell’artista livornese sarà evidenziato lo straordinario percorso artistico e di vita, mettendone in luce la vibrante personalità anche attraverso il confronto con opere di artisti suoi contemporanei che resero impareggiabile lo scenario della Parigi di inizio Novecento. L’esposizione propone uno sguardo retrospettivo sull’intera vicenda artistica del maestro, attraverso una scelta ragionata delle sue opere più rappresentative. Presente in mostra anche una sezione dedicata all’attività scultorea di Modigliani e al suo rapporto di amicizia e complicità con lo scultore Constantin Brancusi, attraverso alcune opere simbolo dell’artista rumeno. Una ricca e attenta selezione di opere provenienti dal Centre Pompidou di Parigi insieme a magnifici capolavori provenienti dalle principali collezioni pubbliche e private italiane e straniere ricreeranno l’atmosfera culturale in cui maturò la straordinaria ed entusiasmante esperienza della pittura dell’epoca e la vicenda artistica di Modì nell’incessante e tormentata ricerca del bello.

In mostra grandi capolavori di artisti dell’epoca quali Pablo Picasso, Marc Chagall, Fernand Léger, Maurice Utrillo, Chaime Soutine, Auguste Elysèe Chabaud, Dufy Raoulk, Constantin Brancusi, Henri Laurens, Gino Severini, Jacques Lipchitz, Juan Gris, Leopold Survage, Moise Kisling, Ossip Zadkine, solo per citarne alcuni.