Alcuni appuntamenti di gennaio del teatro Amilcare Ponchielli di cremona

domenica 6 gennaio 2013 ore 16.00 – fuori abbonamento

MEDINA PRODUZIONI

W ZORRO il musical

di Stefano D’Orazio

con Michel Altieri

regia e coreografie Fabrizio Angelini

Dopo l’avventura di Pinocchio e il successo di Aladin, Stefano D’Orazio torna a firmare il testo e le liriche del un nuovo musical W Zorro con il prezioso contributo delle musiche firmate dall’amico nonché altro storico componente dei Pooh, Roby Facchinetti. Un corposo cast di attori, cantanti, danzatori, acrobati e un protagonista d’eccezione: Michel Altieri. W Zorro è una storia che da sempre affascina grandi e piccoli, una storia apparentemente lontana ma che tanto ha in comune con il presente. L’eroe dal cuore grande e dalla spada fulminea, ieri come oggi, è pronto a rapire chiunque si lascerà trasportare da questa meravigliosa avventura.

 venerdi 11 gennaio 2013 ore 18.00 – Osteria del Fico – Dialoghi con aperitivo intorno al Teatro

ENRICO MARCOTTI

incontra ANTONIO ZAVATTERI

 venerdi 11 gennaio 2013-sabato 12 gennaio 2013 ore 20.30

GANK/TEATRO STABILE DI GENOVA

DON GIOVANNI di Molière con Alberto Giusta, Antonio Zavatteri, Massimo Brizi, Alessia Giuliani, Mariella Speranza, Alex Sassatelli. Regia Antonio Zavatteri.Un capolavoro del teatro di tutti i tempi, un classico sempre sospeso tra comicità e tragedia, che trova unità nel personaggio del “grande seduttore”: amante infedele, sposo adultero, debitore insolente, padrone tirannico, figlio crudele, ateo temerario e ipocrita temibile. Prendendo spunto da un`antica leggenda, Molière creò un personaggio che servì poi d`esempio anche a Mozart e a Da Ponte offrendo al sovrano di Francia e al pubblico parigino uno spietato ritratto della gente di Corte, quale egli aveva ben conosciuto soprattutto in occasione delle dispute intorno al suo Tartuffe: gente che, dietro l`apparenza brillante e frivola, celava il vuoto spirituale e la più cinica amoralità.  Quello che ne nacque fu comunque un personaggio gigantesco, odioso e affascinante nello stesso tempo, capace di unire in sé empietà e dissolutezza, scetticismo e ipocrisia, vitalità materialista e ironico disprezzo delle leggi umane e divine. Il tutto in un continuo intrecciarsi di motivi e di situazioni molto diverse tra loro: ora grottesche, comiche e buffe; ora tragiche, drammatiche e severe; ora anche realistiche o farsesche, romanzesche o soprannaturali.

 giovedi 17 gennaio 2013 ore 20.30 – fuori abbonamento

FONDAZIONE GIORGIO GABER

GABER SE FOSSE GABER

INCONTRO SPETTACOLO di Gaber – Luporini

con Andrea Scanzi

 L’1 gennaio 2003 si spegne, all’età di 63 anni, uno dei più grandi artisti italiani, Giorgio Gaber. A dieci anni dalla sua morte il Ponchielli vuole ricordare questo straordinario personaggio con l’incontro-spettacolo Gaber se fosse Gaber, prodotto dalla Fondazione Gaber e scritto e interpretato dal giornalista e scrittore Andrea Scanzi. In 90 minuti, il pubblico assiste allo scorrere di immagini e filmati, tanti inediti, ai quali si alterna l’analisi affabulatoria di Scanzi, emozionando chi lo ha conosciuto e amato ma soprattutto coinvolgendo quel pubblico giovane che forse ne ha solo sentito parlare. Scanzi si sofferma principalmente sul Teatro Canzone analizzando,quasi come una “lezione teatrale”, il percorso di Gaber-Luporini attraverso i brani più famosi.

I biglietti possono essere acquistati o prenotati presso la nostra biglietteria aperta tutti i giorni feriali dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 19.30 – tel. 0372 022001/002. Sono disponibili anche online sul sito www.vivaticket.it e presso tutti gli sportelli di Banca Cremonese Credito Cooperativo, nei normali orari di apertura (informazioni presso tutte le filiali tel. 0372 9281).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *