Venerdì 18 gennaio ore 21.00 al Museo civico di Palazzo della Penna a Perugia il giornalista e saggista Stenio Solinas presenterà il suo ultimo libro “Genio Ribelle”

 

Arte e Vita di Wyndham Lewis” (2018 Neri Pozza) in cui traccia non solo il ritratto dell’artista, ma anche quello di un milieu culturale dove, sullo sfondo di crisi economiche, guerre e rivoluzioni, a muoversi sono figure d’eccezione come Pound, Joyce, Eliot, Orwell, Hemingway, T.S. Lawrence, Augustus John e Marinetti, Gertrude Stein, i Sitwell e D.H. Lawrence, Gaudier- Brzeska e Roger Fry, Auden, Isherwood e Spender, Oswald Mosley e Winston Churchill, Virginia Woolf e Nancy Cunard.
Nel corso dell’incontro, moderato da Antonio Chimisso, interverranno anche Emidio De Albentiis, direttore dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, e Luca Gallesi, docente di Letteratura inglese.

 

Scrittore e pittore inglese, Wyndham Lewis esercitò un ruolo innovativo nel campo della pittura fondando nel 1914 il Vorticismo, in cui originariamente convergevano motivi del futurismo e del cubismo. Scrisse romanzi e opere di critica in cui manifestò la sua vena satirica, polemica e pessimista. Divenuto il più grande ritrattista della sua generazione, come critico d’arte sarà il primo a intuire il genio di Francis Bacon ma, ironia del destino per chi come lui aveva fatto dell’«occhio» la sua ragione estetica, trascorrerà l’ultimo decennio della sua vita nella più completa cecità.

Stenio Solinas è nato a Roma. Giornalista, vive e lavora a Milano. Tra i suoi libri, “Compagni di solitudine”, “L’onda del tempo”, “Percorsi d’acqua”, “Vagamondo”, “Da Parigi a Gerusalemme: sulle tracce di Chateaubriand”, “Gli ultimi Mohicani”.
L’evento, a ingresso libero fino a esaurimento posti, è organizzato in collaborazione con Munus – Arts & Culture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *